Presidente Politico
Domenico Sammarco

 
presidente@ipopolari.it

 Segretario Organizzativo
Maurizio Compagnone


segretario.org@ipopolari.it

IN PRIMO PIANO

Fondazione Studi:

Fondazione Studi: "MOLTO LIMITATI GLI SGRAVI 2018 PER I GIOVANI"

da Ufficio Stampa Consulenti del Lavoro Vademecum

Min. Lavoro:

Min. Lavoro: "Contributo per l’anno 2018 per la stabilizzazione dei Lavoratori Socialmente Utili"

da Ufficio stampa Ministero del Lavoro ​​​​​​​I Comuni con popolazione inferiore ai 5.000...

INVITALIA:

INVITALIA: "Io Resto al Sud - agevolazioni sono rivolte ai giovani tra 18 e 35 anni che vivono al Sud"

da Ufficio Stampa INVITALIA Resto al Sud si rivolge ai giovani tra i 18 e i 35 anni residenti in...

  • Fondazione Studi:

    Fondazione Studi: "MOLTO LIMITATI GLI SGRAVI 2018 PER I GIOVANI"

  • Min. Lavoro:

    Min. Lavoro: "Contributo per l’anno 2018 per la stabilizzazione dei Lavoratori Socialmente Utili"

  • POPOLARI:

    POPOLARI: "Per i Datori di lavoro - Sgravio contributivo per l’assunzione di giovani" - In...

  • INVITALIA:

    INVITALIA: "Io Resto al Sud - agevolazioni sono rivolte ai giovani tra 18 e 35 anni che vivono al...

  • INPS:

    INPS: "Visite mediche di controllo domiciliare e ambulatoriale dipendenti delle Pubbliche...

da Ufficio Stampa Ministero dello Sviluppo Economico

Anche se l'Europa ha bloccato gli aiuti statali alle imprese private, per le PMI c'è ancora possibilità di accedere ai finanziamenti. E questi sono i Voucher Digitalizzazione per finanziare l’innovazione delle PMI, la domanda va presentata a partire dal 30 gennaio.

 

La procedura prevede però diversi passaggi, che è bene cominciare a fare subito per arrivare in tempo utile a presentare effettivamente la domanda il 30 gennaio. Di seguito spieghiamo cosa sono i voucher per la digitalizzazione delle PMI, che tipo di spese coprono, i termini per presentare la richiesta, l’ammontare degli stanziamenti per ogni regione e come fare per ottenere più informazioni e chiarire i dubbi riguardo alla comulabilità con altri contributi o sgravi fiscali, alla tipologia di azienda che può presentare la richiesta e molto altro.

Cosa sono i Voucher per la Digitalizzazione

I voucher sono un’agevolazione del Ministero dello sviluppo economico dedicata alle micro, piccole e medie imprese secondo la definizione europea, quindi aziende con meno di 250 dipendenti e fatturato annuo minore o uguale a 50 milioni di euro (o totale di bilancio minore o uguale a 43 milioni di euro). La dotazione totale a copertura è di 100 milioni di euro, divisi in quote regionali, e ogni impresa può ottenere un singolo voucher di importo massimo pari a 10.000 euro, che vanno a finanziare fino al 50% delle spese ammissibili per un progetto di digitalizzazione aziendale.

Voucher digitalizzazione: spese ammissibili e non

Il voucher può essere speso per acquistare software, hardware e servizi di consulenza specialistici che abbiano l’obiettivo di migliorare l’efficienza aziendale, modernizzare l’organizzazione del lavoro, sviluppare soluzioni di e-commerce, connettere l’azienda a Internet in banda larga o via satellite, ed effettuare formazione qualificata del personale nel settore ICT.

Sono esplicitamente escluse dalle spese ammissibili quelle riguardanti per esempio il noleggio (di attrezzature, di software, di servizi cloud o Software as a Service eccetera) e il leasing, quelle per l’acquisto di prodotti non nuovi (macchinari usati o ricondizionati per esempio), quelle per mera sostituzione di attrezzature già presenti in azienda e, in generale, tutti quei beni o servizi non strettamente finalizzati a raggiungere le finalità indicate nel decreto datato 23 settembre 2014.

Quando presentare la richiesta

Se avete un progetto di digitalizzazione e ammodernamento che ricada negli ambiti previsti, potete presentare domanda per via telematica tramite un’apposita procedura che è stata resa disponibile sul sito del Ministero dello sviluppo economico da lunedì 15 gennaio. Per accedere alla procedura, seguite questo link e fate clic sul pulsante “Accoglienza Istanze”; dopodiché vi basterà fare clic su “Voucher per la digitalizzazione” per accedere alla “Scrivania Misure”.

Arrivati qui potrete già iniziare a compilare la domanda. Attenzione però, ricordate che per accedere alla Scrivania dovete disporre di una CNS (Carta Nazionale dei Servizi), che per presentare l’istanza dovete essere un legale rappresentante dell’azienda (o essere da lui delegati) e, come già accennato, che l’azienda deve essere iscritta al registro delle imprese e aver comunicato al registro stesso la propria casella PEC.

Dicevamo che è possibile iniziare a compilare l’istanza; la presentazione vera e propria, però, sarà possibile solo a partire dalle ore 10 del 30 gennaio fino alle ore 17 del 9 febbraio.

Ma attenzione: inutile correre per arrivare primi, Il Ministero ha infatti specificato che tutte le domande pervenute nei 9 giorni di apertura del bando saranno considerate come arrivate nello stesso momento, quindi arrivando prima non si acquisisce alcuna priorità. Tutte le domande saranno esaminate nel merito, e quelle ammissibili avranno accesso al voucher.

Voucher Digitalizzazione: limiti dello stanziamento

Cosa succede se le domande accolte superano l’importo del finanziamento? Ebbene, se in una determinata regione gli importi ammessi superano la quota regionale del fondo per i voucher, si procederà alla ripartizione dei soldi disponibili fra tutti gli aventi diritto. Per ipotesi: se la Lombardia avesse a disposizione 15 milioni e accogliesse domande per 30 milioni, l’importo di ogni singolo voucher verrebbe dimezzato, e chi per esempio avesse presentato un progetto da 18.000 euro, invece di ricevere un voucher di 9.000 ne vedrebbe arrivare solo 4.500.

Stanziamenti per i voucher digitalizzazione della PMI, regione per regione

Regione Ripartizione
Piemonte € 7.728.051,34
Valle d’Aosta € 226.283,32
Lombardia € 15.784.825,34
Trentino-Alto Adige € 1.963.323,46
Veneto € 8.532.862,46
Friuli-Venezia-Giulia € 1.801.739,68
Liguria € 2.677.407,58
Emilia-Romagna € 8.018.024,20
Toscana € 6.921.569,81
Umbria € 1.582.662,46
Marche € 2.983.929,22
Lazio € 9.235.642,13
Abruzzo € 2.488.320,19
Molise € 600.787,08
Sardegna € 2.778.176,50
Basilicata € 1.018.138,99
Campania € 9.120.363,89
Calabria € 3.008.266,82
Puglia € 6.373.983,59
Sicilia € 7.155.641,94
   
TOTALE € 100.000.000,00

Ecco come sono ripartiti i 100 milioni di euro disponibili, regione per regione. La ripartizione è stata definita con delibera CIPE n. 47/2017, lo scorso 10 luglio.

Iter dei finanziamenti per il Voucher Digitalizzazione

Entro un mese dalla chiusura dell’accettazione delle domande, il Ministero pubblicherà un provvedimento cumulativo che, su base regionale, elencherà tutte le aziende ammesse e l’importo del relativo voucher, che a questo punto si considera “prenotato” dall’azienda. Da questo momento, l’azienda può procedere all’acquisto dei beni e servizi del progetto finanziato. Una volta terminate le spese, che devono avvenire nei 6 mesi successivi alla pubblicazione del provvedimento con l’importo del contributo, l’azienda ha ulteriori 30 giorni per inserire nell’apposita procedura informatica del ministero la richiesta di erogazione dei fondi del voucher, richiesta alla quale vanno allegati i titoli di spesa. A questo punto, il Ministero verifica un’ultima volta l’ammissibilità dei titoli di spesa presentati dall’azienda, e determina l’importo definitivo del voucher da erogare.

 

 

 

Radio Giornale

Il radio giornale dei Popolari

clicca sull'immagine per ascoltare l'ultima edizione
RICORDATE DI AGGIORNARE LA PAGINA OGNI VOLTA

-----------------------------------------

 ARCHIVIO GR DEI POPOLARI GLOCALIZZATI

EDIZIONI DEL GIORNO

 clicca sull'ora e ascolta

GR  1° Ediz.  Ore 9.00
GR  2° Ediz. Ore 11.00
GR  3° Ediz. Ore 14.30
GR  4° Ediz. Ore 16.00
GR  5° Ediz. Ore 17.30
GR  6° Ediz. Ore 19.30

COMITATO DEL NO

 

REFERENDUM
MODIFICHE
COSTITUZIONALI

GRAZIE PER I VOTI

In classifica

Login Form

Presidente Venezuela 2012

Il Video della sua conferenza
Ascoltatelo vi entusiasmerà

www.ipopolari.it

motori ricerca

       Segretario Organizzativo
         Maurizio Compagnone
              Archivio Articoli

                Prof.
Stefano L. Di Tommaso

       Archivio Articoli

- Sostengo Agorà Magazine -

Amici sostenete Agorà Magazine direttamente dal nostro Sito cliccando sul bottone Pay Pal, oppure inserite inserzioni pubblicitarie sui periodici di Agorà Magazine, per informazioni redazione@agoramagazine.it

APP POPOLARI GLOCALIZZATI

APP dei Popolari

Clicca sull'immagine per scaricare l'APP

Codici QR

Scegli La TUA Lingua

Italian English French German Greek Hungarian Portuguese Russian Serbian Spanish Turkish

SOSTIENI I POPOLARI

Se credi che i Popolari Glocalizzati possano essere una voce propositiva nel panorama politico italiano, sostienili con una piccola donazione. La tua generosità permetterà di poter portare avanti nuovi progetti per i cittadini

 

Statistiche Pagine

Visite agli articoli
312114