Presidente Politico
Domenico Sammarco

  presidente@ipopolari.it

 

 
 

IN PRIMO PIANO

  • INPS:

    INPS: "QUOTE DI TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO MATURATE DURANTE IL PERIODO DI FRUIZIONE DEL...

  • INPS:

    INPS: "Conferma della riduzione contributiva nel settore dell’edilizia per l’anno 2016....

  • Min. del Lavoro:

    Min. del Lavoro: "Sessione degli esami di abilitazione per i Consulenti del Lavoro per l’anno 2017"

  • Min. Lavoro:

    Min. Lavoro: "Sostegno finalizzato al superamento della condizione di povertà, al reinserimento...

  • INPS:

    INPS: "Gen Voucher asilo nido 2017-2018: pubblicato avviso di proroga e istruzioni per la...

In caso di assunzione di un lavoratore, per usufruire degli incentivi previsti dalle normative in materia di lavoro, bisogna rispettare alcuni principi generali, previsti dall’articolo 31 del Decreto Legislativo n. 150/2015. Vediamo quali sono:

 

  1. nessun incentivo spetta se l’assunzione costituisce un obbligo preesistente
    • gli incentivi non spettano se l’assunzione costituisce attuazione di un obbligo preesistente, stabilito da norme di legge o della contrattazione collettiva, anche nel caso in cui il lavoratore avente diritto all’assunzione viene utilizzato mediante contratto di somministrazione.
  2. nessun incentivo spetta se la nuova assunzione vìola un diritto di precedenza
    • gli incentivi non spettano se l’assunzione vìola il diritto di precedenza, stabilito dalla legge o dal contratto collettivo, alla riassunzione di un altro lavoratore licenziato da un rapporto a tempo indeterminato o cessato da un rapporto a termine, anche nel caso in cui, prima dell’utilizzo di un lavoratore mediante contratto di somministrazione, l’utilizzatore non abbia preventivamente offerto la riassunzione al lavoratore titolare di un diritto di precedenza per essere stato precedentemente licenziato da un rapporto a tempo indeterminato o cessato da un rapporto a termine.
  3. nessun incentivo spetta se l’azienda ha in atto sospensioni dal lavoro connesse ad una crisi o riorganizzazione aziendale
    • gli incentivi non spettano se il datore di lavoro, o l’utilizzatore con contratto di somministrazione, ha in atto sospensioni dal lavoro connesse ad una crisi o riorganizzazione aziendale, salvi i casi in cui l’assunzione, la trasformazione o la somministrazione siano finalizzate all’assunzione di lavoratori inquadrati ad un livello diverso da quello posseduto dai lavoratori sospesi o da impiegare in diverse unità produttive.
  4. nessun incentivo spetta se il nuovo datore di lavoro appartiene al gruppo ove è presente l’azienda che ha licenziato il medesimo lavoratore per il quale si vuole usufruire dell’incentivo
    • gli incentivi non spettano con riferimento a quei lavoratori che sono stati licenziati nei 6 mesi precedenti da parte di un datore di lavoro che, al momento del licenziamento, presenta assetti proprietari sostanzialmente coincidenti con quelli del datore di lavoro che assume o utilizza in somministrazione, ovvero risulta con quest’ultimo in rapporto di collegamento o controllo.
  5. l’incentivo economico è in capo all’utilizzatore in caso di somministrazione
    • con riferimento al contratto di somministrazione i benefici economici legati all’assunzione o alla trasformazione di un contratto di lavoro sono trasferiti in capo all’utilizzatore e, in caso di incentivo soggetto al regime de minimis, il beneficio viene computato in capo all’utilizzatore.
  6. calcolo dell’incremento occupazionale
    • nei casi in cui le norme incentivanti richiedano un incremento occupazionale netto della forza lavoro mediamente occupata, il calcolo si effettua mensilmente, confrontando il numero di lavoratori dipendenti equivalente a tempo pieno del mese di riferimento con quello medio dei 12 mesi precedenti, avuto riguardo alla nozione di “impresa unica”, escludendo dal computo della base occupazionale media di riferimento i lavoratori che nel periodo di riferimento abbiano abbandonato il posto di lavoro a causa di:
      • dimissioni volontarie,
      • invalidità,
      • pensionamento per raggiunti limiti d’età,
      • riduzione volontaria dell’orario di lavoro,
      • licenziamento per giusta causa.
  7. determinazione del diritto agli incentivi e della loro durata 

Roberto Camera

Radio Giornale

Il radio giornale dei Popolari

clicca sull'immagine per ascoltare l'ultima edizione
RICORDATE DI AGGIORNARE LA PAGINA OGNI VOLTA

-----------------------------------------

 ARCHIVIO GR DEI POPOLARI GLOCALIZZATI

EDIZIONI DEL GIORNO

 clicca sull'ora e ascolta

GR  1° Ediz.  Ore 9.00
GR  2° Ediz. Ore 11.00
GR  3° Ediz. Ore 14.30
GR  4° Ediz. Ore 16.00
GR  5° Ediz. Ore 17.30
GR  6° Ediz. Ore 19.30

COMITATO DEL NO

 

REFERENDUM
MODIFICHE
COSTITUZIONALI

GRAZIE PER I VOTI

In classifica

Login Form

Presidente Venezuela 2012

Il Video della sua conferenza
Ascoltatelo vi entusiasmerà

www.ipopolari.it

motori ricerca

       Segretario Organizzativo
         Maurizio Compagnone
              Archivio Articoli

                Prof.
Stefano L. Di Tommaso

       Archivio Articoli

- Sostengo Agorà Magazine -

Amici sostenete Agorà Magazine direttamente dal nostro Sito cliccando sul bottone Pay Pal, oppure inserite inserzioni pubblicitarie sui periodici di Agorà Magazine, per informazioni redazione@agoramagazine.it

APP POPOLARI GLOCALIZZATI

APP dei Popolari

Clicca sull'immagine per scaricare l'APP

Codici QR

Scegli La TUA Lingua

Italian English French German Greek Hungarian Portuguese Russian Serbian Spanish Turkish

SOSTIENI I POPOLARI

Se credi che i Popolari Glocalizzati possano essere una voce propositiva nel panorama politico italiano, sostienili con una piccola donazione. La tua generosità permetterà di poter portare avanti nuovi progetti per i cittadini

 

Statistiche Pagine

Visite agli articoli
292836